Un'intervista a Kanon Wakeshima al Japan Expo

intervista - 03.10.2009 00:02

Subito dopo il suo concerto al Laforêt Harajuku parade al Japan Expo, JaME ha parlato con Kanon Wakeshima.

Kanon Wakeshima, la giovane violoncellista e cantante prodigio, è venuta in Francia all'inizio di quest'anno per due concerti. Ora è tornata nuovamente a Parigi per il Japan Expo e ha parlato con JaME della sua musica e delle sue ispirazioni.


Puoi presentarti ai lettori che ancora non ti conoscono bene?

Kanon Wakeshima: (In francese) Mi chiamo Kanon Wakeshima. Suono il violoncello da quando avevo tre anni. Il mio hobby è disegnare. Il mio piatto preferito sono gli spaghetti. Mi piacciono i gatti, ne ho uno nero e uno marrone. Quello marrone è ancora un cucciolo. Questa è la seconda volta che vengo a Parigi; la prima volta non sono riuscita ad andare al museo dell'Orangerie, ma questa volta spero d'averne l'occasione.

Come descriveresti la tua musica a persone che vogliono iniziare ad ascoltarla?

Kanon Wakeshima: Mana-sama scrive la musica e arrangia le canzoni, mentre io scrivo i testi. Il tema principale della mia musica è su una giovane ragazza tra l'adolescenza e il mondo degli adulti, con un lato più infantile e carino e l'altro più cupo e oscuro a causa della crescita. Tutte le parole sono basate su questo tema.

Sono i tuoi genitori che hanno voluto iniziassi a suonare il violoncello a tre anni. Perciò cosa ti ha motivato in seguito a cantare oltre che a suonare il violoncello?

Kanon Wakeshima: Infatti i miei genitori hanno voluto farmi iniziare da piccola a suonare. Iniziando così presto, ho iniziato a scrivere canzoni già quando stavo diventando una teenager. Siccome strumenti come il piano e la chitarra non mi sono mai piaciuti, ho deciso di sfruttare tutto ciò che ho imparato con il violoncello per cantarci assieme. E' così che è nata fin dall'infanzia l'idea di suonare insieme al violoncello.

Hai appena festeggiato il tuo 21° compleanno. Cinque anni fa, avresti immaginato che ti saresti data alla musica?

Kanon Wakeshima: Non pensavo che avrei assolutamente lavorato nel mondo della musica, perchè mi piaceva anche disegnare. Ma a 16 anni volevo già lavorare nel campo della musica o dell'arte.

Quali artisti hanno ispirato la tua musica?

Kanon Wakeshima: Mi piacciono molto artisti diversi, ma tra i musicisti francesi apprezzo particolarmente Emilie Simon.

Studi violoncello tutti i giorni? E se sì, quanto?

Kanon Wakeshima: Non proprio tutti i giorni. Quando inizio a suonare di solito vado avanti tutto il giorno, ma non suono ogni giorno.

Stai ancora lavorando con Mana ora che è uscito il tuo album? Continuerai a lavorare con lui o vuoi essere più indipendente in futuro?

Kanon Wakeshima: Anche ora continuo a lavorare con Mana-sama che scrive le canzoni e le passa a me, e dopo ci scrivo il testo. Sto ancora imparando e, grazie a questa esperienza, spero che un giorno potrò scrivere la mia musica da sola.

Pensi sia possibile una collaborazione tra te e Mana, sul palco o nel brano di un album?

Kanon Wakeshima: Al momento non ne abbiamo parlato, ma sarebbe piuttosto interessante. Se mi invitasse a suonare il violoncello sul palco per lui, accetterei immediatamente.

C'è qualche artista in particolare con cui ti piacerebbe lavorare (un musicista, un compositore...)?

Kanon Wakeshima: Da quando ho iniziato questo lavoro, non ho avuto l'opportunità di incontrare altri artisti, ma se un giorno fossi invitata a lavorare con qualcuno proverei volentieri questa esperienza.

Speri di fare ancora più musica per gli anime, come con "Vampire Knight"?

Kanon Wakeshima: Sì, e ciò che più mi piaceva dell'ending di "Vampire Knight" era che le immagini si adattavano perfettamente alla mia musica. Se avrò l'opportunità di lavorare ancora per un anime, lo farò volentieri. Sarebbe molto interessante anche con un videogame.

E' passato qualche mese da quando sei venuta a Parigi per i due concerti. Come ti sei sentita durante queste performance?

Kanon Wakeshima: Ero piacevolmente sorpresa dal numero di persone che sono venute a vedermi quella volta. Erano molti affettuosi e ospitali e mi sono sentita ben accolta.

Cosa ti ha colpito particolarmente durante questi concerti?

Kanon Wakeshima: Ho davvero apprezzato quei due concerti, ma una cosa che mi ha colpita molto è stata quando ho aperto il mio ombrello, molte persone hanno fatto lo stesso. Ho sentito un'armonia con loro, che ha rinnovato la mia motivazione e la voglia di fare del mio meglio sul palco.

Ti sei esibita a uno showcase al Laforèt Harajuku parade. Come ti sei sentita a suonare davanti a centinaia di persone?

Kanon Wakeshima: A causa della luce non mi è sembrato di suonare davanti a così tante persone. Questo mi ha permesso di rilassarmi mentre suonavo di fronte a tutti.

Questi concerti in Francia ti hanno motivata a fare un tour europeo?

Kanon Wakeshima: Sì, per favore chiamatemi nel vostro Paese! (ride)

Sappiamo della tua passione per il disegno. Hai mai pensato di fare un libro con i tuoi lavori per i fan?

Kanon Wakeshima: Mi piacerebbe fare un libro sui miei disegni per lasciare una traccia di loro.

Dove trovi l'ispirazione per i tuoi disegni?

Kanon Wakeshima: Mi piacciono molti i lavori di Alphonse Mucha ed è lì che trovo la mia ispirazione.

Dopo aver disegnato, trovi l'ispirazione per scrivere una canzone?

Kanon Wakeshima: Veramente è il contrario: dopo che scrivo una canzone, mi sento ispirata e disegno qualcosa a proposito della canzone.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Kanon Wakeshima: Al momento ascolto la mia musica e cerco di trasmetterla a più gente possibile. Stiamo anche lavorando a un nuovo singolo.

Hai un messaggio per i tuoi fan?

Kanon Wakeshima: Ciao, sono Kanon Wakeshima. Vi ringrazio per avermi invitata ancora una volta per un concerto in Francia e mi avete dato la possibilità di ritornare nella bella città di Parigi. Spero avrà ancora l'occasione di suonare in Francia. E per coloro che ancora non hanno ancora ascoltato il mio album, li invito a farlo.


JaME ringrazia Kanon Wakeshima, la Wasabi Records e il traduttore per questa intervista.
artisti collegati
commenti
blog comments powered by Disqus
temi collegati

Japan Expo 2009

annunci