Quinto anniversario dei Tea Party Club con Juliette et Justine: Q&A

intervista - 07.12.2012 23:26

Quanto sono importanti le regole nella moda Lolita? Perché non ci sono modelli dark e magri? Quando si è troppo vecchi per vestire Lolita? Leggete e scoprite le risposte.

L’8 e il 9 Settembre 2012, il Tea Party Club, una comunità di Lolita inglesi che organizza eventi e incontri, ha celebrato il suo quinto anniversario tenendo il primo evento mai realizzato in Inghilterra: una festa al Charing Cross Hotel di Londra. Il momento che ha attirato più attenzione delle due giornate organizzate, che hanno visto la partecipazione di lolita da tutto il mondo, è stato l’intervista con ospiti direttamente dal Giappone: Mari Nakamura, designer principale del marchio lolita classico Juliette et Justine, Mariko Suzuki editore del Gothic and Lolita Bible, la realizzatrice di bambole di fama mondiale Koitsukihime e il makeup artist Akira Tanaka della Tony Collection inc.

Ho appena iniziato la mia attività privata. Quanto è stato difficile iniziare un marchio proprio?

Mari Nakamura: Non è stato molto difficile. Ti auguro buona fortuna!

Mari Nakamura,Hai lavorato al Victorian Maiden all’inizio, giusto?

Mari Nakamura: Si, esatto.

Perché hai deciso di creare un marchio tutto tuo?

Mari Nakamura: Ho avuto un litigio con il capo designer.

C’è un periodo particolare della storia che ispira Juliette et Justine più di altri?

Mari Nakamura: Mi piacciono molto il sedicesimo ed il diciassettesimo secolo.

Koitsukihime, quali sono le tue ispirazioni? Ti sono sempre piaciute le bambole o è stato uno sviluppo recente nella tua via?

Koitsukihime:Sono passati 30 anni da quando ho iniziato a crearne.

Koitsukihime, hai collaborato con Baby the Stars Shine Bright, hai altri piani di collaborazione con altri marchi Lolita?

Koitsukihime: Ci sto pensando. (indica gli altri ospiti) Loro sperano che ci sarà una collaborazione con Juliette et Justine.

Una domanda per tutti quattro voi: qual è il vostro stile Lolita preferito?

Mari Nakamura: A me piace il classic Lolita.
Mariko Suzuki: A me piacciono tutti.
Tony Tanaka: Come makeup artist, mi piace molto truccare sweet Lolita.
Koitsukihime: Io preferisco il gothic Lolita.

Akira Tanaka, che cosa ti ispira?

Akira Tanaka: Vedo il modello e penso come lavorare su quella unica persona.

Suzuki-san, a parte Juliette et Justine, quale è il tuo marchio Lolita preferito
che vorresti inserire nel Gothic & Lolita Bible?


Mariko Suzuki: Non posso decidere perché mi piacciono tutti.

Questa domanda è per tutti voi: qual è il vostro stile nella vostra vita quotidiana?

Mari Nakamura: Vesto principalmente Juliette et Justine.
Mariko Suzuki: Mi metto spesso camicie in stile Vittoriano e mi piacciono I vestiti con un solo pezzo.
Akira Tanaka: Indosso spesso abiti completi che mi permettono di muovermi facilmente.
Koitsukihime: Normalmente, perché creo bambole, devo indossare vestiti normali o la giacca bianca da lavoro, ma quando vado fuori metto vestiti in stile gothic lolita.

Nakamura-san, Come decidi il disegno per una stampa? Si tratta per caso di un'opera d'arte che ti piace?

Mari Nakamura: Generalmente scelgo un pezzo di disegno in base all'ispirazione che ho avuto. Non ho mai avuto problemi nel scegliere un particolare disegno.

Come vi è venuto in mente il nome Juliette et Justine?

Mari Nakamura:Proviene dal romanzo di un autore francese (NB: "Justine or The Misfortunes of Virtue" del Marchese de Sade). E ho avuto anche una donna ideale in mente, è così che ho dato il nome al marchio.

Ho una domanda per Suzuki Mariko: ho scritto una tesi sulle regole e la cultura scritti nel Gothic & Lolita Bible. Ora ci sono 45 articoli e ancora tante altre regole. Quanto sono importanti le regole per la Gothic & Lolita Bible e per le lolita?

Mariko Suzuki: Io credo personalmente che ognuno possa darsi le proprie regole.

Koitsukihime, Ho notato che alcune delle tue bambole hanno un look molto felice mentre altre sembrano più tristi. Sono molto curiosa di sapere quale processo è presente dietro alla realizzazione di questi diversi stati d’animo che tu metti in loro, forse le loro personalità?

Koitsukihime: Mi fanno questa domanda spesso. Le bambole che creo non sono giocattoli, non sono qualcosa che tu daresti ad un bambino per giocarci, quindi penso che queste bambole debbano esprimere di più l’anima. Perciò metto delle espressioni in loro che evocano un sentimento nella persona che li sta guardando, quindi è meglio se sembrano meno felici.

Nakamura-san, ci hai detto quali periodi di arte di piacciono, ma per iniziare cosa ti ha influenzato nel decidere di utilizzare disegni nei vestiti Lolita?

Mari Nakamura: Io credo che I vestiti siano la cosa numero uno per proteggere o coprire la tua anima, quindi se hai un capolavoro attorno al tuo corpo, quello sarà qualcosa che ti aiuterà ad essere più bello ed elegante.

Questa domanda è per tutti. Quanto spesso avete l’occasione di usare vestiti originali delle epoche Vittoriane e Edwardine in un servizio fotografico, sia marchi lolita e vestiti originali?

Mari Nakamura: Uso accessori vintage per i miei servizi, ma poiché i miei vestiti sono ancora creati in maniera moderna li uso poco così non contrastano troppo. Se uso troppo vintage qualche volta stona.

Questa è una domanda per Nakamura -san e Suzuki-san. C'è un'età nel quale indossare lolita?

Mariko Suzuki: (Ride) Sì, probabilmente c’è un'età.
Mari Nakamura: Vorrei pensare che il mio marchio sia per persone anziane e anche io vorrei indossarli per ancora molto tempo. Dopo tutto, l’eleganza e il romanticismo rimangono i punti principali dei Lolita, no?
Mariko Suzuki: Non c’è problema nell'avere molti anni. Va bene. Ci sono molte persone che sono anziane e molto carine.

La mia prossima domanda è per l’editore di Gothic & Lolita Bibile. Qual è la tua parte preferita della rivista? Sono le foto da strada, i tutorial dei trucchi, i modelli o i servizi fotografici?

Mariko Suzuki: Visto che il mio lavoro è molto simile a quello di editor principale, il mio obiettivo è di mettere tutto insieme, quindi l’intero prodotto nella sua essenza è quello che mi piace di più.

Ho una domanda per tutti ma in particolare per Nakamura-san e Suzuki-san. Qual è la vostra opinione in merito al fatto che il lolita si è espanso nella comunità occidentale? E credete che sia importante sapere che abbiamo diversi gusti quando si tratta di stile?

Mariko Suzuki: Sono rimasta molto sorpresa quando 7 anni fa ho scoperto che c’erano Lolita fuori dal Giappone, ma ero molto felice di sapere che altre persone erano interessante in questa moda. A dire la verità il lolita è una moda dove i giapponesi pretendono di essere occidentali, perciò qui tutti quelli che non sono giapponesi sono forse più autentici.
Akira Tanaka: La cosa principale che penso è che mi viene richiesto di fare in modo che le femmine siano molto simili a delle bambole. Penso che se tu hai come obiettivo quello di assomigliare ad una bambola bisque forse quello è il modo migliore per truccarti.
Mari Nakamura: Il 40% dei miei clienti sono principalmente occidentali. Penso che sia una cosa positiva e va molto bene.
Koitsukihime: L’espressione sulle mie bambole proviene spesso da disegni occidentali e cose simili, quindi quando vedo tutti vestiti bene mi fa molto piacere.

Ho una domanda sui capelli e sul trucco – è divisa in due parti. Primo, quando ci si trucca credete che il trucco crei il look o è solo un contorno al look che è in realtà creato dal vestio? Secondo, più diretto, avete delle raccomandazioni per mettere a posto i capelli ricci per lungo tempo?

Akira Tanaka:Forse il modo migliore è che mentre ti stai facendo i ricci, li devi trattenere e usare lo spray per capelli. Poi piano piano si lasciano andare e si possono sistemare. Per quando riguarda la prima domanda, i vestiti sono la parte importante del Lolita, quindi ovviamente devi coordinarli con il trucco adatto.

Un minuto fa dicevamo come il Lolita sia un fenomeno internazionale ora. Come Lolita asiatica, credo che sarebbe bello vedere lolita di differenti culture, ma sembra che ci siano principalmente lolita magrissime presenti nei siti, nelle riviste e anche come bambole. Credete di potervi proporre di più al mercato internazionale avendo modelli e bambole di diverse carnagioni?

Mari Nakamura: Ho come desiderio di lunga data quello di usare persone di carnagione scura. Tuttavia i modelli che vengono in Giappone sono principalmente occidentali e molti pallidi. Alzate le mani tutti voi che rispondete ai requisiti e volete essere miei modelli.

Ho una domanda per tutti gli ospiti, Potreste descrivere in una frase cosa significa veramente la moda Lolita per voi?

Mari Nakamura: È il mio lavoro.
Band: Per me è destino.
Akira Tanaka: Come uomo, credo che sia qualcosa di gentile e qualcosa di piacevole da guardare.
Koitsukihime: Per me è una filosofia.

Juliette et Justine può essere un’eccezione, avendo il 40% di clienti fissi dall’occidente, ma mi piacerebbe sapere in generale come i giapponesi percepiscono il mercato occidentale e se ci sarà maggior considerazione nei nostri confronti?

Mari Nakamura: Non sono sicura per gli altri marchi, ma vedendo eventi come il Japan Expo, dove ci sono molti marchi che vengono e espongono i loro prodotti, penso che ci sia una voglia di espansione.

Questo è qualcosa che è stato chiesto molto nel sito di questo evento: abbiamo tutti taglie differenti, quindi potreste pensare di creare una taglia 0 e una 3? (NB: Attualmente Juliette et Justine ha solo la produzione di taglie 1 e 2 )

Mari Nakamura: Ci sto pensando e sicuramente considererò meglio le differenti taglie di tutti d’ora in poi per dare possibilità a molte più persone.

Pensate di aprire un negozio o trovare un modo di vendere i vostri vestiti direttamente in Inghilterra?

Mari Nakamura: Potresti chiedere ai venditori di tutti i negozi di occuparsi dei miei prodotti? Io voglio farlo, ma mi serve qualcuno che se ne occupi, se sei interessata potresti farlo tu.

Come compagna di un Lolita, sono curiosa di sapere cosa pensano i vostri rispettivi compagni di tutta la moda e stile di vita lolita?

Mari Nakamura: Beh, sono single. Ma se gli piaccio io non dovrebbero esserci problemi, cioè, non è dolce?
Mariko Suzuki: Mio marito sembra spesso sul punto di dire qualcosa su ciò, ma non lo fa.
Akira Tanaka: Come ho detto prima, penso che sia piacevole e bello da vedere, quindi non c’è alcun problema con ragazze che trasmettono dolcezza.
Koitsukihime: A dire la verità, vorrei avere un fidanzato che indossa Lolita.

Il Giappone ha molti stili diversi, mi chiedo se avete qualche altro stile che vi piace al di là del Lolita, come il mori o dolly?

Mari Nakamura: No, non proprio.

Questa è una domanda per chi si occupa di capelli e trucco. Credi che sia meglio usare capelli naturali o finti con il lolita?

Akira Tanaka: Hai più volume con la parrucca no? E ti cambia totalmente il viso, quindi credo che sia meglio la parrucca.

Anche se sembra poco naturale?

Akira Tanaka: Beh, ultimamente si trovano parrucche che sembrano molto naturali.

Questa è una domanda per l'editore del Gothic & Lolita Bibile. So che l’industria editoriale e le librerie hanno diversi problemi ultimamente e si sono spostati su settori come e-book e siti. Mi chiedevo se è qualcosa che tu credi che dovrete affrontare anche voi in futuro o che considererete?

Mariko Suzuki: No, mai.

Nakamura-san, hai menzionato prima il fatto che pensate di collaborare con le ball-jointed dolls. Hai mai considerato di fare vestiti piccoli per SD o MSD e forse fare un servizio fotografico di quel tipo?

Mari Nakamura: Se c’è un ordine potrei anche farlo.

Ci sono differenze grandi tra Lolita giapponesi e occidentali?

Mari Nakamura: Gli abbinamenti delle Lolita occidentali sono molto diversi dalle giapponesi, i colori escono di più, e io lo trovo molto carino.

Vi abbiamo spaventato con la nostra apparenza? Cosa vi aspettavate?

Mari Nakamura: È come immaginavo. Tutti sono magnifici e sono molto colpita da tutti voi.

C’è qualcosa che come Lolita non dovresti mai fare o indossare?

Mari Nakamura: Se non ti piace, non metterlo. Deve piacerti ciò che indossi.
Mariko Suzuki: Tuttavia, per favore non accavallate le gambe e fumate nello stesso tempo.

Quanti anni avevate quando avete iniziato a seguire la moda Lolita?

Mariko Suzuki: La moda Lolita è nata all’incirca nel 1998 e quella è stata la prima volta che ho avuto contatti con essa.
Mari Nakamura: Quando avevo 15 o 16 anni ho iniziato a vedere Lolita per le strade e cosi ho iniziato a seguire la moda. 5 anni dopo avevo fondato la mia azienda personale.
Koitsukihime: Prima della nascita o meglio della moda gothic Lolita, io indossavo spesso vesiti scuri stile gothic, quindi è cosi che ho iniziato. Ma non posso dirti quanti anni ho.

C’è qualcosa che vorreste chiedere a noi Lolita occidentali?

Mari Nakamura: Come avete conosciuto il Lolita?

Lolita 1: Ho trovato delle bambole bjd nel 2006 ed ho notato che indossavano vestiti Lolita. Mi ha messo voglia di mettermi quei vestiti .
Lolita 2: Mio fratello mi ha spinto nella moda a dire la verità. Mio fratello più grande me ne ha parlato quando avevo 12 o 13 anni, ma l'ho mandato via. Di recente lo ha menzionato di nuovo cosi ho fatto qualche ricerca e trovato il mio primo vestito lolita.
Mari Nakamura: Hai un fratello davvero bravo!
Lolita 3: La mia migliore amica era nel Lolita e veniva a casa mia vestita in white wa-loli, così mi ha influenzato.
Mari Nakamura: Hai un’ottima amica!

Mariko Suzuki: sono molto colpita dai vostri abbinamenti, trucchi e capelli che avete oggi e mi chiedevo: quanto tempo ci avete messo per prepararvi

Lolita 4: 3 mesi!
Lolita 5: 2 ore.
Lolita 6: Mi sono svegliata alle 8 e uscita alle 11.
Lolita 7: Mi sono alzata alle 6 e uscita da casa alle 8.
Lolita 8: Quattro ore!
Lolita 9: Mi sono alzata alle 7:30 ed ero qui alle 11:30. Sono stata molte ore anche ieri però a preparare accessori, quindi in tutto forse 10 ore.
Lolita 10: 40 minuti – non ho molta pazienza.
Lolita 11: 10 minuti!

Mariko Suzuki: C’è qualcun altro che ci ha messo 10 ore?

Lolita 11: Ho impiegato molte settimane per fare il vestito.
Lolita 12: Ci ho messo 2 mesi poi 14 ore per fare tutto

Mariko Suzuki: Riuscite a indovinare quanto ci abbiamo messo noi per prepararci?
Lolita 13:3 ore
Mariko Suzuki: Molto meno
Lolita 14: Un'ora?
Lolita 15: 20 minuti?
Mariko Suzuki:Eravamo molto occupati con il servizio fotografico questa mattina. Abbiamo messo i nostri vestiti e messo qualcosa sui capelli e poi un po’ di trucco. E ci abbiamo messo 15 minuti. (Applauso)

JaME vorrebbe ringraziare Kyra Bown e il Tea Party Club per aver reso possibile questa opportunità.
___________________________________________________________

Le domande e le risposte dell’intervista sono stati trascritti il più fedelmente possibile. Possiamo aver mal interpretato qualcosa o omesso qualche dettaglio di cui ci scusiamo.
artisti collegati
commenti
blog comments powered by Disqus
annunci